Il teatro delle ombre

teatro delle ombre

Il teatro moderno ha sicuramente una delle forme espressive molto diverse rispetto a quello antico, è un mio amico poco tempo fa, mi ha raccontato di essere andato a vedere questo teatro delle ombre. Io sono rimasta subito molto sorpresa dal nome e volevo subito capire di cosa si trattasse, per questo ha cercato di video su YouTube e devo dire che sono rimasta davvero esterrefatta.

Si tratta di un modo di fare arte completamente diversa, sicuramente rivisitata rispetto alle forme d’arte di teatro precedenti; il teatro delle ombre è un teatro silenzioso, uno spettacolo silenzioso, nel quale gli artisti grazie ai giochi di luce, riescono a diventare vere proprie cose, rappresentarle con loro corpo, fisicamente. Sembra più o meno lo stesso principio delle ombre cinesi, quando con le nostre mani riusciamo a creare delle rappresentazioni di animali oggetti al muro tramite appunto dei giochi d’ombra.

Credo che la loro idea l’idea iniziale di questa forma d’arte, proprio da questo ovvero dal pensiero che come si possono formare delle forme con le mani si possono ovviamente anche ancora meglio col corpo. Tra i Video che mi è capitato di vedere, gli artisti sono quasi sempre vestiti di nero, credo sempre di nero, e lo sfondo solitamente bianco, di conseguenza si crea una sorta di effetto nel quale il corpo umano riesce a mimetizzarsi con la luce; ho visto gruppi di questi artisti che riuscivano a rappresentare macchine, case, animali e tutto questo scomparendo completamente nello sfondo.

Uno spettacolo da mozzare il fiato!

Penso che il teatro delle ombre sia una forma d’arte davvero innovativa e molto sorprendente, anche soprattutto per la velocità nella quale gli artisti riescono a formare rappresentazioni. Si tratta di uno spettacolo completamente nuovo, molto molto creativo anche perché riescono a far rimanere il pubblico senza fiato; se ci pensi sembra così difficile immaginare come le figure umane riescano a formare altrettante forme, che esistono nella vita e sono reali.

Ne ho visti moltissimi di video, e devo dire che non vedo l’ora che ne rifacciano uno dalle mie parti, per andarli a vedere, che idea incedibile, e questo mi fa anche sempre pensare a quanto la creatività dia illimitata e che non è assolutamente vero che abbiamo già inventato tutto.

Quando li ho visto la prima volta, ho pensato anche ai costumisti che si cambiano f’abito in un secondo, sembra davvero magia, anche perché sul palcoscenico non puoi sbagliare, non esistono chack, ma solo il pubblico, la critica più grande, per cui si tratta di spettacoli nei quali la capacità anche di gestire la pressione del lavoro, e inoltre proprio perché non parlano devono avere una sincronia anche tra di loro non da poco. I gruppi di artisti delle ombre che mi è capitato di vedere, sono abbastanza numerosi, e per creare forme come una macchina o una casa servono almeno 6 persone, credo. Insomma, non vedo l’ora di assistere a questo spettacolo!