HDMI: qualità delle immagini assicurata

qualità delle immagini assicurata

Ne stavo parlando poco tempo con mia ne poté, le cercavo di spiegare come la vita fosse cambiata radicalmente nel giro di pochi anni, mi riferisco in maniera particolare agli ultimi 20 anni, a me sembra davvero ieri, di quando usavo il lettore di cassette e le televisioni erano dei cubi molto pesanti, molto lontano dall’idea del televisore moderno.

Ancora di più dal momento in cui si tratta di dispositivi che hanno moltissime funzioni, si possono collegare a web,console, e scegliere la rivoluzione delle immagini; mi sto riferendo al fatto che molti dispositivi hanno una predisposizione alla alta definizione, ma per funzione serve un cavo chiamato HDMI, siamo ben lontani dai progenitori dei televisori, dove le immagini erano talvolta sgranate e non nitide, ricordo bene la prima volta che ho guardato un programma alla tv in alta definizione, entrambe qualità video e audio hanno sicuramente acquistato molto.

Il grande vantaggio dell’HDMI, consiste nella sua capacità di trasmettere la qualità migliore delle immagini, ma non solo, anche la qualità del suono migliora sorprendentemente, facilitando e perfezionando la visone del tuo film preferito. Esistono delle variazioni per i cavi HDMI, anche se a dirla tutta esistono moltissime variazioni per quanto riguarda la configurazione del cavo, ad esempio, oltre a quelli standard, ci sono quelli con ethernet, e ad alta velocità standard e con ethernet; se te ne intendi di elettronica, dovresti sapere che cambia la risoluzione delle immagini, e nel caso per esempio tu abbia una televisione dotata di 3D, avrai sicuramente bisogno di un cavo HDMI ad alta velocità, per supportare la tua visione tridimensionale;

Ovviamente se ne prenderai uno con ethernet, ti permetterà di trasmettere dati. La cosa più importante che devi sapere è che la maggioranza dei cavi ad alta definizione, quelli basici, sono davvero tutti uguali, le aziende tendono sempre a identificare il loro cavo come il migliore, ma in realtà, se sai di che tipo di cavo hai bisogno, il nome in questo caso non fa davvero molta differenza, a meno che tu non cerchi sempre prodotti con molti time garanzia alle spalle.

Economici e tantissimi sul mercato!

Uno dei grandissimi vantaggi di questo prodotto, consiste in due elementi speciali: il costo e la marca; come ho detto poche righe fa, per la marca si tratta di una scelta de tutto oggettiva perché il cavo ad alta definizione non differisce da marca a marca, ma il prezzo si, per cui potrà capitarti di notare due cavi uguali ma una marca più famosa e conosciuta, quindi il cavo avrà un prezzo maggiore.

Infine, per quanto riguarda il prezzo generale di questo prodotto, di aggira sui pochi euro, ma come suggerisco sempre, fai una buona ricerca online per riuscire a capire meglio tutto quello che ti ho descritto in questo articolo.

Macchina per la pasta: una passione tutta italiana

Macchina per la pasta

Se c’è un alimento per il quale siamo davvero famosi nel mondo, da italiana, è proprio la nostra pasta, tutte le persone che nel mondo hanno provato la nostra ricetta sono sicuri che si tratta di un cibo tutto italiano e molto gustoso.

La versatilità del l’impasto promette di creare pasta con farine diverse, pasta integrale e colorata, da abbinare al condimento perfetto,m esistono infatti moltissimi condimenti da poter utilizzare nella pasta, ricordo tutte le volte nelle quali ho preparato una pasta di mezzanotte aglio olio e peperoncino, con un bel gruppo di amici. E ancora meglio ricordo la favolosa pasta fatta in casa da mia madre a mano, e io che invece utilizzo una preziosa macchina per la pasta anche perché non ho più così tanti tempo da dadi are alla cucina.

Il gusto e la consistenza della pasta fresca non ha eguali, e chiunque si potrebbe rendere conto se sta mangiando pasta fresca oppure no, almeno se sei italiano, perché fa davvero parte del nostro patrimonio genetico. Non esiste nulla di meglio di prepararsi la pasta da soli, sembra anche un ottima alternativa al risparmio, oltre che a guadagnarci sempre un gusto! Quindi alle nostre porte bussa la macchina per pasta fatta in casa, pronta a soddisfare le esigenze di ciò che casalinghe professioniste; sul mercato, ne trovi di due tipologie: quella elettrica e quella manuale, come dice la parola stessa, la prima funzionerà a corrente, la seconda invece ha bisogno del tuo olio di gomito.

La macchina per pasta manuale infatti, solitamente dispone di una manopola che permette di assottigliare l’impasto,mirando appunto la manopola, mentre in quella elettrica basterà dolo premere un bottone. Si tratta di un territorio prima di tutto italiano, quindi la maggioranza delle marche che troverai in circolazione sono quasi tutte autoctone, perché in effetti si tratta del nostro alimento per eccellenza, e uno dei modi con i quali ci siamo fatti conoscere in tutto il mondo.

L’utilizzo della macchina per pasta risulta semplice e meccanico, quindi sia che tu scelga quella manuale che quella elettrica, capirai ben presto il funzionamento della macchina, la stessa cosa non si può dire per l’impasto, che in realtà rappresenta l’elemento più importante per la pasta fatta in casa, quindi affidati alla vecchia ricetta di mamma e nonna, non sbaglierai!

Concludendo, la macchina per pasta e anche un dispositivo che entra a contatto con farina e alimenti,che potrebbero rovinare gli ingranaggi, per questo motivo ti consiglio di prestare attenzione nella manutenzione, seguendo i consigli dispensati nel foglio illustrativo, questo ti aiuterà a massimizzare l’efficienza della tua macchina, e a prevenire eventuali problemi.

La vita degli artisti!

vita degli artisti

Li consideriamo da sempre molto fortunati agli occhi del pubblico la vita degli attori e dei cantanti sembra davvero una favola, e ovviamente principalmente per le grandi capacità economiche, che li fanno diventare come dei sulla terra, agli occhi della maggior parte di noi. Effettivamente, e più realisticamente, mi sembrano vite anche molto sofferte, nulla sembra così semplice e scontato in effetti come sembra. Per prima cosa, forse troppi tra noi dimenticano che siamo tutti esseri umani, e le vicende della vita toccano tutti, nel bene e nel male. Non vorrei neanche essere ipocrita, e non ammettere che il fattore economico può migliorare la qualità della vita, ma può anche distruggerti.

Non voglio fare nomi, non mi interessa, ma anche tu come me conosci nomi famosi che hanno fatto morti davvero infami, per il tipo di vita e i personaggio che si erano creati. Anzi forse l’attore, vive anche in una sorta di doppia personalità, anche perché il pubblico ama il sorriso, ed e sempre pronto a criticare, per cui si tratta sempre di un modo di vivere molto sotto pressione, dove la tua celebrità mira alla perdita della tua privacy. Non so davvero, se tutti pensano a queste sfaccettature di questa loro realtà, ma non credo che farei mai cambio con il mio modo di vivere.

Vedi l’articolo intero

Il dipinto come una foto

dipinto come una foto

Pensavo davvero che avessero già pensato a tutto, invece. I sbagliavo, ovviamente la creatività umana non ha limite, e uno degli ultimi articoli che ho letto non fanno altro che confermare la mia tesi. Partendo dalle tecniche pittoriche, mia madre ha studiato arte e ha insegnato poi, per cui diciamo me ne intendo un pochino,ma a grandi linee, per rimanere nel tema. Ovviamente ho delle preferenze, che riguardano più l’arte antica, e le correnti artistiche come il romanticismo, Turner il mio preferito, mi strappano il cuore i suoi quadri.

Devo dire che mi sono ricreduta, non tanto con i miei gusti personali, ma per la capacità di ricreare e di utilizzare il colore e il pennello in maniera diversa. L’articolo, mi ha fatto particolarmente piacere perché era di un magazine inglese, e parlava di un artista italiano, il ragazzo che dipinge quadri come delle foto è un artista italiano, e sono sicura che è già giustamente famoso. All’inizio, appena guardato il quadro non capivo, credevo fossero foto, perfettamente nitide, come in HD, un effetto reale, che dico da Photoshop.

In realtà, scorrendo l’articolo, e guardano le fasi della preparazione del quadro, mi sono resa conto che si trattava di una tecnica pittorica, e non era una foto ma un quadro. Mi sono davvero ammaliata, e non credevo fosse possibile riprodurre così fedelmente la realtà dell’occhio di una macchina fotografica, come si fa a riprodurre una foto con un pennello e dei colori? Se ricordo bene, i quadri-foto che ho visto, erano quasi tutti in bianco, nero e grigio, ma la nitidezza era la cosa che mi ha stupito in maniera particolare, la riproduzione fedele della realtà, solo con pennello, tela e colori.

Una tecnica sorprendente!

Sono più che sicura, che se dovessi vedere le opere di questo artista rimarresti subito incantato, e sicuramente ora che lo sai, altrimenti sembrerebbero davvero delle foto ad alta definizione. Tutta ruota intorno alla sua tecnica e al modo di stendere il colore, che risulta in un’immagine perfettamente simile, uguale a quella di una fotografia, inoltre non dipinge opere piccole, ma medio grandi, per cui il risultato può essere anche più difficile da ottenere, come effetto ottico.

Se dipingesse solo in piccolo, anche la tecnica sarebbe più semplice da ottenere, mentre la grandezza dei quadri non rompe il loro aspetto realistico. Credo davvero che sia una tecnica molto interessante, innovativa e sorprendente, nessuno, sono sicura, penserebbe ad un quadro. Ti consiglio di fare una bella ricerca online su questo artista, potresti scoprire altri nuovi talenti, magari tutti italiani, come è successo a me, con il talentuoso artista delle foto.